Alexander Albon e la Scuderia Toro Rosso

Albon in Toro Rosso nel 2019

November 26, 2018

La Scuderia Toro Rosso è lieta di annunciare che Alexander Albon guiderà per il team nel campionato di Formula 1 2019, al fianco di Daniil Kvyat.



Il 22enne pilota anglo-tailandese ha disputato quest'anno una notevole stagione in Formula 2 e fino allo scorso weekend ad Abu Dhabi era uno dei soli due piloti ad avere l'opportunità di vincere il titolo. Gli eventi sulla griglia di partenza nella feature race hanno messo fine alle sue speranze, ma ha comunque chiuso terzo nella classifica generale, con un totale di quattro vittorie.

Come tutti i suoi coetanei, Albon* ha iniziato a gareggiare in kart vincendo vari campionati. Nel 2012 si è unito al Red Bull Programme e nel 2016 ha chiuso in seconda posizione nel campionato GP3, alle spalle del suo compagno di squadra Charles Leclerc. Quest'anno ha disputato la sua seconda stagione in F2. Anche se nato a Londra (Regno Unito), Albon gareggia con i colori della bandiera tailandese. Dopo il principe Birabongse, che ha corso nei primi anni cinquanta, la Formula 1 avrà un pilota tailandese sulla griglia di partenza.




Franz Tost, Red Bull Toro Rosso Honda Team Principal, ha commentato:


"Alexander ha fatto una notevole stagione in Formula 2 nel 2018. Ha vinto quattro gare e ha chiuso il campionato in terza posizione. Il modo in cui riesce a sopravanzare i suoi rivali in gara mostra che è pronto e maturo per correre in Formula 1. La Scuderia Toro Rosso non vede l'ora che arrivi il 2019: con Daniil e Alex, avremo due piloti giovani, molto forti e competitivi".

Alex Albon:


"Sapere di essere in Formula 1 il prossimo anno è una sensazione incredibile. Durante la mia carriera in monoposto ho attraversato alti e bassi. Sono uscito dal programma Red Bull nel 2012 e da quel momento ho capito che il mio cammino verso la F1 sarebbe stato molto più difficile. Ho lavorato sodo e tutte le volte che ero in macchina cercavo di ben figurare. Un grande ringraziamento va alla Red Bull e al Dr Marko per aver creduto in me e avermi concesso una seconda possibilità. Sono sempre stato pazzo per il motorsport e fin da quando sono salito in macchina per la prima volta, ho sempre sognato di correre in Formula 1. Avere questa opportunità è semplicemente incredibile".


*Immagine via F2 championship