Monoposto Toro Rosso

Uno sguardo al passato!

Le monoposto della Scuderia Toro Rosso competono nel Campionato del Mondo di Formula 1 dal 2006. Il team nasce con l’intento di offrire maggiori opportunità ai giovani talenti provenienti dal Red Bull Junior Driver Programme.


La primogenita è stata la STR1, equipaggiata con motore aspirato V10: ha debuttato al Gran Premio del Bahrain 2006 e ha subito colto un punto iridato a Indianapolis, lo stesso anno. Dall’anno successivo, con la STR2, anche la Scuderia Toro Rosso entra nell’era dei propulsori V8 aspirati, che equipaggeranno le vetture di Formula 1 fino al 2013. Dal 2014, con la STR9, inizia invece l’era delle power unit ibride con propulsori turbo compressi V6 da 1.600 cc.

Negli ultimi 12 anni quindi i motori hanno subito un costante down-sizing, mentre le dimensioni delle vetture di F1 sono andate regolarmente crescendo. In questo senso, uno step importante è stato quello tra la stagioni di Formula 1 2017 e 2018: il grip aerodinamico torna prepotentemente in campo, così come quello meccanico grazie a pneumatici molto più grandi.

 

Toro Rosso firma le proprie monoposto

Fino al 2010, le nostre vetture erano progettate in stretta collaborazione con Red Bull Technology. A partire dalla STR5, però, la Toro Rosso ha operato in totale autonomia, progettando e producendo le monoposto interamente nella factory di Faenza.

Tutte le attività svolte in Italia vengono affiancate dal nostro reparto aerodinamico a Bicester, sede della galleria del vento. Nel 2019 le sinergie con Red Bull Technology tornano a crescere, anche grazie al fatto che le due scuderie sorelle, Red Bull Racing e Scuderia Toro Rosso, montano le stesse power unit del nostro partner, Honda.

Ecco tutte le auto della Scuderia Toro Rosso che hanno preso parte al Mondiale di Formula 1: dalla STR1 alla STR14, passando per la STR3 del 2008 che ci ha regalato la prima vittoria.

statistiche del team
Vittorie1
Podi1
Giri Veloci1
Pole1