Gran Premio del Giappone

Le dichiarazioni del team e dei piloti al termine della gara, qui a Suzuka

GP Giappone 2019 della Scuderia Toro Rosso

Pierre Gasly (STR14-04, Car 10)
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:29.411, (Q2) 1:28.779, (Q3) 1:28.836, 9° pos.
Gara: 8° pos.

GP Giappone 2019 con Pierre Gasly Scuderia Toro Rosso

“Sono davvero contento per come è andata! La mattinata è iniziata bene: sono entrato in Q3 e mi sono qualificato nono. Visto il poco tempo che ho avuto a disposizione – avendo saltato sia la prima che la terza sessione di prove libere – non ci aspettavamo davvero di farcela. In gara ho trascorso gran parte del tempo tra la settima e l’ottava posizione: è stata una bella lotta con Renault e Racing Point che spingevano tanto. A circa metà gara abbiamo avuto un problema con una sospensione che ha reso tutto più difficile, ma ho dato tutto ciò che potevo per mantenere la posizione. Ho fatto delle belle battaglie, ma volevo davvero arrivare al traguardo per il team, per la Honda e tutti i fan giapponesi che sono venuti qui a supportarci. Sono davvero felice di aver segnato altri punti per la squadra, specialmente qui in Giappone… è davvero speciale! Siamo soddisfatti per come è andata e non vediamo l’ora di affrontare le prossime gare”.

 

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Qualifiche – Miglior Giro: (Q1) 1:29.723, (Q2) 1:29.563, 14° pos. 
Gara: 12° pos.

F1 Giappone 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

“Stamattina è andato tutto bene, almeno fino all’ultimo giro delle mie qualifiche. Non so perché sono stato così lento in quel passaggio, la macchina sembrava un po’ diversa da venerdì, così come lo erano le condizioni, ma quelle erano uguali per tutti. Partire dalla P14 non è stato l’ideale e sapevo che sarebbe stato tutto più complicato. La gara in sé è stata interessante: pur avendo perso un paio di posizioni al via, sono stato in grado di recuperare. Peccato non essere riusciti a segnare punti, perché il ritmo era davvero buono. Lavoreremo per migliorare le nostre performance in qualifica”.

GP Giappone 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

Jody Egginton (Technical Director):

“Senza alcuna possibilità di valutare le modifiche d’assetto in PL3, siamo direttamente andati in qualifica con un set-up basato su un numero di dati minore rispetto al solito. Nonostante ciò, l’assetto sembrava andare bene e Pierre è riuscito a tirare fuori quasi tutto quello che aveva a disposizione dal suo pacchetto. Dany ha faticato un po’ di più e nella battaglia ravvicinata a centro gruppo anche le più piccole differenze di tempo hanno avuto un grande impatto sulle posizioni in griglia: sfortunatamente, è partito più indietro. La gara è stata una battaglia serrata e al tempo stesso divertente con Racing Point e con Renault. Pierre ha guidato molto bene, considerando che avevamo anche un problema con le sospensioni posteriori che hanno condizionato l’altezza da terra e l’usura delle gomme al posteriore. Dany ha avuto un primo stint difficile ed è rimasto bloccato dietro un trenino di vetture, perdendo un po’ di tempo. Dopo la sosta è però riuscito a recuperare ed è stato in lotta per l’ultimo punto a disposizione. Disputare qualifiche e gara nella stessa giornata è stato molto impegnativo per i meccanici, che hanno gestito molto bene il carico di lavoro e credo che meritino una menzione per questo. Non vediamo l’ora che arrivi il Messico: lavoreremo sodo per consolidare la nostra posizione in campionato”.

Franz Tost (Team Principal):

“Dopo le difficili condizioni meteo di ieri, che hanno costretto a posticipare le qualifiche a domenica, stamattina abbiamo mostrato una performance abbastanza positiva. Pierre si è qualificato nono, mentre Daniil ha avuto dei problemi nel suo ultimo run in Q2 e si è classificato quattordicesimo. In gara, entrambi hanno fatto una buona partenza. Abbiamo richiamato Pierre al 18° giro ed è riuscito a stare davanti a Stroll. Pierre ha poi mantenuto la posizione e ha difeso bene l’ottava posizione. È riuscito a tirare fuori il massimo dalla vettura, tenendo conto dei problemi alle sospensioni che hanno reso la vettura più difficile da guidare. Pierre ha dovuto fare molta attenzione, soprattutto negli ultimi giri, a non perdere il retrotreno: ci è riuscito, mostrando un gran controllo della monoposto. Daniil è rimasto fuori più a lungo ed è rientrato al 27° giro. Ha superato molti avversari, ma sfortunatamente non è bastato per guadagnare punti. Tuttavia, la nota positiva è che abbiamo aumentato il vantaggio sulla Racing Point di altri due punti. Adesso andremo in Messico, per l’ultimo back-to-back della stagione, dove speriamo di poter segnare altri punti”.

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Questa è stata una giornata impegnativa per tutte le squadre. Nelle qualifiche di stamattina siamo riusciti a portare tre delle nostre quattro vetture in Top 10. Gasly ha fatto una gara eccellente e ha conquistato punti. Kvyat ha combattuto duramente e alla fine ha chiuso due posizioni più avanti rispetto alla qualifica. È stato bello vedere la tribuna con i 12 mila fan della Honda e – più in generale – un pubblico ancora più grande degli ultimi anni. Abbiamo apprezzato il loro supporto. Il risultato odierno non è stato all’altezza delle nostre aspettative, quindi vogliamo tornare più forti il prossimo anno e dare ai nostri fan qualcosa per cui festeggiare”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Valtteri BottasMercedes AMG Petronas Motorsport1:21:46.755
2Sebastian VettelScuderia Ferrari13.343
3Lewis HamiltonMercedes AMG Petronas Motorsport13.858
4Alexander AlbonAston Martin Red Bull Racing59.537
5Carlos SainzMcLaren F1 Team1:09.101
6Daniel RicciardoRenault F1 Team1 LAP(s)
7Charles LeclercScuderia Ferrari1 LAP(s)
8Pierre GaslyRed Bull Toro Rosso Honda1 LAP(s)
9Sergio PérezSportPesa Racing Point F1 Team1 LAP(s)
10Nico HülkenbergRenault F1 Team1 LAP(s)
11Lance StrollSportPesa Racing Point F1 Team1 LAP(s)
12Daniil KvyatRed Bull Toro Rosso Honda1 LAP(s)
13Lando NorrisMcLaren F1 Team1 LAP(s)
14Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing1 LAP(s)
15Romain GrosjeanRich Energy Haas F1 Team1 LAP(s)
16Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing1 LAP(s)
17Kevin MagnussenRich Energy Haas F1 Team1 LAP(s)
18George RussellROKiT Williams Racing2 LAP(s)
19Robert KubicaROKiT Williams Racing2 LAP(s)
20Max VerstappenAston Martin Red Bull Racing37 LAP(s)

Fastest Lap

DRIVERTEAMTIMEFAST IN LAP
Lewis HamiltonMercedes AMG Petronas Motorsport1:30.98345