Gran Premio di Germania 2019

Che gara a Hockenheim: P3 per Daniil Kvyat e P6 per Alex Albon. Ecco le loro dichiarazioni e quelle del team Toro Rosso al termine di questa fantastica giornata!

GP Germania 2019 della Scuderia Toro Rosso

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Gara: 3° pos.

GP Germania 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

È incredibile tornare sul podio in quella che potremmo definire una ‘seconda carriera’. Pensavo non sarebbe mai più successo nella mia vita, quindi sono ancora più felice. Sto provando così tanta emozione che devo ancora metabolizzare tutto! Questo è un risultato fantastico per noi, sono passati 11 anni dall’ultimo podio della Scuderia Toro Rosso con Sebastian a Monza. È stata una giornata meravigliosa, sono felicissimo. Grazie a tutta la squadra, è stata una giornata semplicemente incredibile. Ero più pronto che mai a combattere per queste posizioni. Quest’anno mi sento più maturo, sono lucido e pronto a combattere all’apice, penso di averlo dimostrato a oggi: a me stesso, così come agli altri. Spero che questa possa presto diventare un’abitudine! Questo genere di gare non è facile, la prima chiamata anticipata ai box è stata difficile da fare, ma è stata una scelta condivisa con la squadra: si vince o si perde insieme. Oggi abbiamo vinto insieme!

 

Alexander Albon (STR14-04, Car 23)
Gara:  6° pos.

GP Germania 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

È stata una bella gara! All’inizio ero un po’ intimorito nel capire come si sarebbe comportata la macchina sul bagnato su questa pista. Sono contento anche per come mi sono comportato io, perché questa è stata la mia prima volta al volante di una F1 in condizioni simili. Il ritmo è stato davvero buono, siamo stati un po’ fortunati e abbiamo avuto un tempismo perfetto nel fare il nostro primo pit-stop, ero davvero entusiasta di correre in P4. Pensavo: “Ok, andiamo!”. Sfortunatamente, al secondo pit-stop siamo stati colti alla sprovvista e abbiamo fatto un giro in più rispetto a Dany per passare dalle gomme da bagnato a quelle da asciutto, quindi quattro vetture ci hanno superato. È buffo, è come se la P6 fosse un risultato deludente dopo aver corso per la P4 per un bel po’. Il team ha fatto un lavoro straordinario, la strategia è stata eccezionale e siamo riusciti a riscattarci dopo una qualifica difficile”.

F1 Germania 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

Guillaume Dezoteux (Head of Vehicle Performance):

Che gara! Questo è un risultato straordinario per noi, ottenuto grazie agli sforzi di tutta la squadra, qui in pista come nelle sale operative di Faenza, Bicester e Sakura. Oggi era importante avere le gomme giuste al momento giusto, senza fare errori. Le discussioni al muretto box durante tutto l’arco della gara sono state parecchio intense: gli ingegneri hanno gestito bene la situazione, i meccanici non hanno commesso errori e abbiamo fatto dei bei pit-stop. E, ovviamente, entrambi i piloti hanno guidato alla grande! Daniil è stato veloce da subito, non ha commesso errori e ha dato un buon feedback in quelle condizioni epiche. Anche Alex è stato fantastico, specie se consideriamo che questa è stata la sua prima volta al volante di una F1 sul bagnato! Entrambi hanno mantenuto la concentrazione, si sono fidati delle nostre decisioni e hanno spinto fino alla fine. Questa è una grande giornata per la Scuderia Toro Rosso e per la Honda, un bel boost motivazionale per il prosieguo della stagione”.

 

Franz Tost (Team Principal):

“È stata un’altra fantastica ed entusiasmante gara di Formula 1. Congratulazioni a Max Verstappen per il successo e alla Honda per la loro seconda vittoria nell’era turbo. Un grande applauso a Daniil Kvyat che ha davvero meritato questa terza posizione! Ha fatto una gara fantastica, facendo dei bei sorpassi e rimanendo concentrato fino alla fine senza commettere alcun errore, nonostante le difficili condizioni. La pioggia sembrava essere dalla nostra parte oggi, quindi… grazie al cielo!

Devo complimentarmi con gli strateghi: la decisione di far rientrare Daniil e montare in anticipo le gomme Option è stata rischiosa, ma ha dato i suoi frutti e gli ha permesso di andare a podio. Oggi abbiamo avuto una vettura fantastica, gli ingegneri hanno fatto un ottimo lavoro con l’assetto. Sono anche molto soddisfatto della prestazione di Alex, ha fatto una gara fantastica: era la prima volta che guidava una vettura di F1 in condizioni così mutevoli e aveva tutto sotto controllo, compresa la gestione delle gomme che è stata importante per finire sesto. Voglio ringraziare tutti coloro in Toro Rosso che hanno reso possibile tutto ciò. Adesso non vediamo l’ora di andare a Budapest, dove in passato abbiamo mostrato delle buone prestazioni: non vediamo l’ora di farlo di nuovo”.

Masamitsu Motohashi (Chief Honda Engineer – Scuderia Toro Rosso)

Vedere Daniil sul podio è stata una sensazione incredibile dopo il duro lavoro svolto con Toro Rosso nel corso di una stagione e mezza. Nelle ultime gare abbiamo faticato un po’ e anche quella di oggi è stata una gara difficile. Comunque, siamo riusciti a fare tutto per il meglio. L’anno scorso, il nostro miglior risultato è stato un quarto posto e, anche se siamo andati vicini ad altri buoni piazzamenti, per un motivo o per un altro non era mai successo. Oggi abbiamo fatto il meglio che potevamo. È stata una gara indimenticabile: il team, i piloti e tutti i membri della Honda hanno lavorato bene insieme. Vorrei ringraziare tutti i nostri fan, soprattutto quelli in Giappone, che non ci hanno mai abbandonato. Il risultato di oggi è dedicato anche a loro”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

Un risultato assolutamente fantastico: la seconda vittoria dell’anno con Max Verstappen, resa ancora più speciale dal terzo posto ottenuto da Daniil Kvyat, che ha portato così due piloti della Honda sul podio. È stata una gara molto difficile, a causa delle mutevoli condizioni tra bagnato e asciutto e il risultato finale è dovuto all’eccellente guida di entrambi i piloti, alla precisione delle strategie delle due squadre e all’ottimo lavoro svolto ai box durante i pit-stop. La Honda apprezza davvero i loro sforzi. Dopo aver già vinto in Austria con l’Aston Martin Red Bull Racing in Austria, è particolarmente piacevole vedere la Red Bull Scuderia Toro Rosso Honda sul podio, poiché ci hanno aiutato a tornare sulla giusta strada verso il successo, lo scorso anno. Festeggeremo brevemente questa giornata speciale, ma poi ci concentreremo immediatamente sulla gara della prossima settimana, in Ungheria”.

Session Result

POSDRIVERTEAMTIME
1Max VerstappenAston Martin Red Bull Racing1:44:31.275
2Sebastian VettelScuderia Ferrari07.333
3Daniil KvyatRed Bull Toro Rosso Honda08.305
4Lance StrollSportPesa Racing Point F1 Team08.966
5Carlos SainzMcLaren F1 Team09.583
6Alexander AlbonRed Bull Toro Rosso Honda10.052
7Romain GrosjeanRich Energy Haas F1 Team16.838
8Kevin MagnussenRich Energy Haas F1 Team18.765
9Lewis HamiltonMercedes AMG Petronas Motorsport19.667
10Robert KubicaROKiT Williams Racing24.987
11George RussellROKiT Williams Racing26.404
12Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing42.214
13Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing43.849
14Pierre GaslyAston Martin Red Bull Racing3 LAP(s)
15Valtteri BottasMercedes AMG Petronas Motorsport8 LAP(s)
16Nico HülkenbergRenault F1 Team25 LAP(s)
17Charles LeclercScuderia Ferrari37 LAP(s)
18Lando NorrisMcLaren F1 Team39 LAP(s)
19Daniel RicciardoRenault F1 Team51 LAP(s)
20Sergio PérezSportPesa Racing Point F1 Team63 LAP(s)

Fastest Lap

DRIVERTEAMTIMEFAST IN LAP
Max VerstappenAston Martin Red Bull Racing1:16.64561