GP Spagna 2019 – Prove Libere

Prima giornata di prove in pista a Barcellona. Ecco le dichiarazioni del team e dei piloti:

Prove libere GP Spagna 2019 della Scuderia Toro Rosso

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1.19.364, 9° pos., 34 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:18.722, 10° pos., 40 giri

Prove libere GP Spagna 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

“È stato un venerdì produttivo. Abbiamo completato molti giri senza grossi problemi e siamo riusciti a raccogliere dati utili che analizzeremo stasera per trovare la migliore configurazione in vista di domani. Sono certo che faremo un passo avanti ed è molto importante, considerando quant’è serrata la lotta a centro gruppo, dove ogni decimo è cruciale”.

 

Alexander Albon (STR14-04, Car 23)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:20.030, 15° pos., 25 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro 1:18.779, 12° pos., 44 giri

Prove libere F1 Spagna 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

“Portare degli aggiornamenti vuol dire mettere in conto del tempo per comprendere come farli funzionare al meglio ed è proprio quello che è successo nelle Libere 1 di oggi. Prima di iniziare la seconda sessione abbiamo analizzato tutti i dati e abbiamo fatto delle Libere 2 molto più produttive. È stato un buon passo in avanti, un progresso, ma c’è ancora da lavorare per domani. Il pass comunque sembra essere abbastanza competitivo”.

Prove libere GP Spagna 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer):

“È stato un normale venerdì, senza problemi. Qui in Spagna abbiamo portato alcuni aggiornamenti e abbiamo trascorso buona parte delle Libere 1 a valutarli, così da capire se si comportavamo come ci aspettavamo. Nelle Libere 1 abbiamo faticato un po’ nel trovare il miglior bilanciamento mentre lavoravamo ancora sul comportamento della vettura. Ci è voluto del tempo per capire e questo ha reso la sessione un po’ più complicata, soprattutto per Alex. Tra una sessione e l’altra, abbiamo analizzato tutti i dati raccolti e abbiamo capito come sfruttare al massimo le potenzialità delle nuove componenti. Quindi, abbiamo apportato alcune modifiche piuttosto rilevanti per ottimizzare l’auto nelle Libere 2 e si sono rivelate delle modifiche nella giusta direzione. Abbiamo completato alcuni test e apportato altre piccole modifiche al fine di migliorare il bilanciamento con le gomme Option. Sui long run, abbiamo fatto una comparazione tra le gomme e le Prime sembravano performare meglio, ma dobbiamo ancora analizzare tutti i dati per trovare la migliore strategia di gara”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Sul fronte della power unit, tutto è filato liscio alla Scuderia Toro Rosso. Tutte e quattro le nostre vetture erano dotate oggi della Spec 1 della PU, ma per il resto del weekend è prevista la sostituzione con la Spec 2. Pertanto, continueremo il nostro consueto lavoro con il setup per le qualifiche e la gara”.