GP del Messico – Prove Libere

Una giornata molto positiva per la squadra! Ecco il commento dei piloti, dopo le prove libere sul circuito Hermanos Rodriguez di Città del Messico

Prove libere F1 Messico della Scuderia Toro Rosso

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:18.835, 9° pos., 27 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:17.747, 6° pos., 40 giri

Prove libere F1 Messico 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

“È stato un venerdì positivo. Dopo aver completato quanto programmato in entrambe le sessioni, abbiamo ora molti dati da analizzare per preparare qualifiche e gara. Oggi il feeling con la macchina è stato buono, ma dobbiamo continuare a lavorare per comprendere meglio la pista e massimizzare le performance per il resto del weekend”.

 

Pierre Gasly (STR14-04, Car 10)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:18.593, 8° pos., 23 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:18.003, 7° pos., 39 giri

Prove libere GP Messico 2019 con Pierre Gasly Scuderia Toro Rosso

“È stato davvero un buon venerdì! Fin da subito mi sono sentito piuttosto a mio agio con la vettura e credo che ci sia stato un bel miglioramento tra la prima e la seconda sessione, soprattutto sulle gomme medie con le quali siamo stati veloci. Sfortunatamente, non siamo riusciti a migliorare con le Soft a causa di piccoli problemi di guidabilità, ma sappiamo di avere il ritmo e altro margine di miglioramento. Nel complesso, sembra un weekend promettente e lavoreremo sodo stasera per poter tenere il passo e migliorare ancora domani”.

Prove libere F1 Messico 2019 con Pierre Gasly Scuderia Toro Rosso

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer):

“L’alta quota del circuito messicano e l’aria più rarefatta mettono a dura prova il sistema di raffreddamento della vettura, così abbiamo portato qui alcune componenti nuove per fronteggiare queste particolari condizioni e sembra che siano andate bene. Dopo la pioggia caduta nella notte, la prima sessione è iniziata con pista umida e quindi, nei primi 40 minuti, era complicato per i piloti girare con gomme da asciutto, tenendo anche conto della mancanza di carico aerodinamico causata dalla bassa pressione ambientale. Avevamo pianificato alcun test aerodinamici e meccanici per le Libere 1, ma a causa della lunga bandiera rossa esposta per le riparazioni delle barriere all’ultima curva, non siamo riusciti a completare interamente il programma. Ci siamo concentrati, invece, nel dare ai piloti la possibilità di fare il maggior numero di giri possibile e lavorare sul bilanciamento delle vetture. La gomma Prime ha funzionato bene in quelle condizioni di pista, mentre abbiamo notato un forte graining sulle Option delle altre vetture. Abbiamo apportato delle modifiche per affrontare la seconda sessione e siamo andati nella giusta direzione con entrambi i piloti che si sono sentiti più a loro agio con la vettura e lo si poteva notare dai tempi sul giro. C’è però ancora del lavoro da fare sui run corti: seppur il bilanciamento sia migliorato rispetto alla prima sessione, non è ancora perfetto. Nei long run il principale problema è stato il graining, su tutte e tre le mescole. Stasera avremo molti dati da analizzare per decidere quale sarà la migliore strategia per la gara. In sintesi, è stata una giornata molto positiva per la squadra: dal punto di vista operativo tutto è andato liscio e le performance sono forse migliori di quanto ci aspettassimo, quindi punteremo a mantenere questo livello per le qualifiche e la gara”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Oggi ci siamo concentrati su quei settaggi che tengono conto dell’alta quota di questo circuito. Nel complesso, sotto il profilo della PU tutto è andato bene, ma dobbiamo ancora fare qualche affinamento per essere al top e ci lavoreremo stasera. Anche se è solo venerdì, è incoraggiante vedere le nostre quattro vetture in Top 10 in PL1 e tre in ottime posizioni nelle PL2. Speriamo di mantenere questo slancio nei prossimi due giorni”.