GP DEL CANADA: QUALIFICHE

Dopo le Libere 3 e le Qualifiche, ecco le dichiarazioni del nostro team:

GP DEL CANADA: QUALIFICHE

Danill Kvyat (STR11-03, Car 26)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:15.199, 14° pos., 20 giri
Qualifiche – Miglior giro: (Q1) 1:14.829, (Q2) 1:14.457, 13° pos.

Daniil Kvyat:

“Non credo sia stata una brutta qualifica, anche se è un peccato non essere riusciti a trovare quei due decimi che ci avrebbero consentito di entrare in Q3… Questa è l’unica cosa frustrante, in quanto se fossimo riusciti a far lavorare meglio le nostre gomme, credo l’avremmo raggiunta: oggi non abbiamo sfruttato al massimo il nostro potenziale. La tredicesima posizione non è la migliore che potevamo conquistare, quindi ora dovremo analizzare la cosa. Comunque, almeno la qualifica è stata una sessione senza problemi per me, cosa di cui avevo bisogno visto che fino a quel momento non mi ero sentito completamente a mio agio in macchina. Domani partiremo ancora più indietro, in quanto dovrò scontare una penalità di 3 posizioni inflittami a Monaco, ma in gara tutto può succedere. Dobbiamo solo correre a testa bassa e cogliere qualsiasi opportunità. La vettura sembra abbastanza buona e questo mi dà fiducia per continuare a spingere. Dobbiamo fare in modo di essere reattivi, in quanto avremo una gara molto aperta dal punto di vista strategico”.

Carlos Sainz (STR11-01, Car 55)
Terza Sessione di Prove Libere – Miglior giro: 1:14.655, 7° pos., 21 giri
Qualifiche – Miglior giro: (Q1) 1:14.714, (Q2) 1:21.956, 16° pos.

Carlos Sainz:

“Che peccato. Era stato un buon fine settimana, almeno fino al primo run della Q2, quando ho fatto un errore di valutazione e ho sbattuto contro il Muro dei Campioni. È stato un piccolo errore, ma sappiamo che qui in Canada anche una sbavatura può mettere la parola fine alla tua sessione… i muretti sono davvero vicini! Avevo sfiorato quel muro un paio di volte durante il weekend, ma nella qualifica di oggi l’ho fatto in maniera diversa, un po’ più forte. Sapevo che la lotta per la Q3 sarebbe stata più serrata e ho spinto un po’ di più e, forse, è stato proprio quello a portarmi a sbagliare. Fortunatamente, però, sembriamo essere in forma e i punti si fanno domani, quindi cercheremo di lottare nuovamente per la top ten”.

Jody Egginton (Head of Vehicle Performance):

“Oggi è stata una giornata interessante, ma anche un po’ frustrante. Le Libere 3 di Carlos sono andate bene, mentre con Daniil abbiamo fatto alcune modifiche prima delle qualifiche. La Q1 è filata liscia per entrambi i nostri piloti, che sono passati senza problemi in Q2. Il primo giro di Carlos in Q2 era davvero competitivo, ma sfortunatamente ha toccato il muro e la sua sessione è terminata lì. È un vero peccato, perché sembrava in grado di accedere in Q3. Per quanto riguarda Daniil, non siamo riusciti a farlo passare alla fase successiva, ma stiamo ancora esaminando il motivo. Domani vedremo quali opportunità riusciremo a creare sfruttando la strategia, nonché eventuali safety car: il nostro obiettivo rimane quello di lottare per la zona punti con entrambi i piloti”.