GP Abu Dhabi – Prove Libere

Le dichiarazioni del team dopo la prima giornata di prove ad Abu Dhabi

Prove libere GP Abu Dhabi 2019 della Scuderia Toro Rosso

Daniil Kvyat (STR14-03, Car 26)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:39.969, 15° pos., 20 giri
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:37.651, 9° pos., 34 giri

Prove libere GP Abu Dhabi 2019 con Daniil Kvyat Scuderia Toro Rosso

“È stata una giornata produttiva. La prima sessione non era indispensabile, in quanto le condizioni erano diverse da quelle nelle quali correremo per il resto del weekend, ma è stata comunque utile per prendere riferimenti e capire il comportamento della macchina. La seconda sessione è stata produttiva e tutti i giri sono stati importanti, perché abbiamo girato in condizioni più vicine a quelle di gara, quindi è stato soddisfacente fare tanti giri. Stasera studieremo i dati a disposizione e vedremo cosa fare con la vettura per domani. Oggi sono stato abbastanza a mio agio con la macchina, ma ciò non vuol dire che possiamo smettere di lavorare e lasciare tutto così: le cose si evolvono durante il weekend e dobbiamo adattarci”.

Pierre Gasly (STR14-04, Car 10)
Prima Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:40.401, pos. 16th, 17 laps
Seconda Sessione di Prove Libere
Miglior Giro: 1:37.770, pos. 10th, 36 laps

Prove libere GP Abu Dhabi 2019 con Pierre Gasly Scuderia Toro Rosso

“La prima sessione è stata un po’ caotica, tra le bandiere rosse e il traffico incontrato durante il mio secondo run. Non è stata di certo la sessione ideale, non abbiamo fatto molti giri. La cosa positiva è che siamo riusciti comunque a provare un paio di cose, come avevamo programmato. La seconda sessione è andata meglio, perché abbiamo completato diversi giri prima di qualifiche e gara, quindi ora abbiamo dati utili che ci aiuteranno a prendere la direzione migliore per l’assetto di domani. Sono soddisfatto per come è andato il pomeriggio, il ritmo sui long run era competitivo e penso che miglioreremo ancora nei run più brevi. Chiudere in top ten oggi ci fa essere positivi”.

Prove libere F1 Abu Dhabi 2019 con Pierre Gasly Scuderia Toro Rosso

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer):

“Oggi non abbiamo avuto vita facile nella prima sessione e questo ha avuto ripercussioni sulla classifica dei tempi. Abbiamo prima girato con le Option e poi con le Prime, portando avanti una serie di test su alcuni elementi, purtroppo interrotti dall’uscita delle bandiere rosse che ci hanno un po’ penalizzati. Quella di Yas Marina è una pista in cui è facile rimanere bloccati nel traffico ed è proprio quello che è accaduto a Pierre che ha tribolato nel fare un giro pulito. Il bilanciamento della vettura di Dany è stato abbastanza buono già nelle prime libere, mentre Pierre ha faticato un po’ di più. Abbiamo analizzato i dati e apportato una serie di modifiche, prima che iniziasse la seconda sessione, e le cose sono migliorate. Siamo riusciti a mostrare la vera competitività della vettura nei giri veloci, portando entrambe le vetture in Top 10. Nei long run, la gomma Option si è dimostrata piuttosto stabile, ma c’è ancora del lavoro da fare, in particolar modo se domani dovessimo arrivare in Q3, in quanto sarebbe poi la gomma con cui partire in gara. Le prestazioni delle altre due mescole sulle lunghe distanze sono sembrate piuttosto buone, quindi ci sono ancora delle cose da analizzare, ma penso che possiamo aspettarci una prestazione ragionevole per il resto del weekend”.

 

Toyoharu Tanabe (Honda F1 Technical Director):

“Per quanto riguarda la PU, oggi tutto è andato bene con entrambe le squadre. Nelle Libere 2, in condizioni più simili a quelle che incontreremo in qualifica e gara, tutte e quattro le nostre vetture erano tra i primi dieci, a conferma di una prestazione solida. Tuttavia, c’è ancora tanto lavoro da fare per ottenere i giusti settaggi per il resto del weekend e migliorare le nostre performance. Analizzeremo attentamente i nostri dati, principalmente quelli della seconda sessione, per essere quanto più preparati possibile alla qualifica”.