Esports: 2° nel campionato costruttori!

La Formula 1 continua ad espandersi oltre gli orizzonti dei tracciati di gara, grazie all’enorme successo riscosso dalla Esports Pro Series 2018. Il nostro primo campionato si è chiuso con un secondo posto nella Classifica Costruttori, alle spalle della Mercedes, grazie ai brillanti risultati dei nostri piloti virtuali: Frederik Rasmussen, Patrik Holzmann e Cem Bolukbasi. Inoltre, Frederik ha anche ottenuto il terzo posto nel Campionato Piloti e ci ha regalato delle splendide battaglie contro Brendon Leigh, vincitore della serie per la seconda volta.

Esports: 2° nel campionato costruttori!

Frederik Rasmussen [Danimarca]:
Gara 9: P5 (10 punti)
Gara 10*: P3 (30 punti)
Classifica Piloti: 3° – 127 punti

“Tutto sommato, la nostra squadra ha avuto un notevole successo nel Campionato 2018, chiudendo al secondo posto nella Classifica Costruttori. Io ho conquistato il terzo posto nel Campionato Piloti e ne vado orgoglioso. Per quanto riguarda le ultime gare, ad Austin ho caricato l’assetto sbagliato, quindi oltre a essere lento le mie gomme hanno avuto un rapido crollo e sono rimasto attardato nel gruppo. Nella gara finale di Abu Dhabi, il risultato è stato discreto, ma non è stata una buona gara per me. La corsa che ha fatto Brendon è stata piuttosto discutibile, controllava la frenata e andava 50 kph più piano in curva per rompere la mia ala anteriore… almeno è stato penalizzato!”.

Patrik Holzmann [Germania]:
Gara 7: P7 (6 punti)
Gara 8: P12 (0 punti)
Gara 9: P3 (15 punti)
Gara 10*: ritirato
Classifica Piloti: 8° – 51 punti

“In Germania sono stato competitivo fin dalle prove libere, poi in qualifica abbiamo incontrato delle condizioni difficili, considerando che ha iniziato a piovere dopo solo un giro. Tuttavia, sono riuscito a qualificarmi in P3, una buona posizione di partenza, ed ero soddisfatto. In gara, ho fatto una buona partenza e ho mantenuto la posizione nel primo stint, con un buon vantaggio. Poi ho perso un po’ di tempo ai box e alla fine sono scivolato in P7 ed è stato deludente, considerando che avevo un buon passo. Anche se ero in corsa per il podio, alla fine ho raccolto ugualmente dei punti per la squadra.
La seconda gara a Singapore è iniziata abbastanza bene. Io e il mio compagno di squadra siamo stati però un po’ sfortunati in qualifica, nella quale abbiamo trovato delle condizioni miste. Eravamo le ultime vetture in pista, dunque per noi il tracciato era più bagnato che per gli altri e perciò la mia posizione di partenza non è stata eccezionale, ho chiuso in P10. Ho provato una strategia alternativa in gara e ho iniziato con le gomme dure, ma recuperare posizioni a Singapore è piuttosto difficile. È stato ancora più complicato con la penalità che ho rimediato in una fase di sorpasso, andando fuori dal tracciato. Alla fine ho tagliato il traguardo in P7, ma sono stato retrocesso in P12.
Quella di Austin è stata una buona gara per me, sono partito quarto e poi in gara ho superato Frederik. Ho guidato in maniera pulita e sono stato in grado di difendermi bene, chiudendo in P3.
Sono partito dall’ottava posizione nell’ultima gara di Abu Dhabi, che era cruciale perché assegnava doppi punti. Ho fatto una buona partenza, ma sono stato un po’ sfortunato: una macchina davanti a me si è girata e non sono riuscito a evitarla. Non potevo fare molto e a quel punto ero fuori gara.
Per la squadra l’intero campionato è stato positivo, la seconda posizione è un grande risultato per noi. Ben fatto alla Mercedes per aver vinto, noi possiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo raggiunto.

Cem Bolukbasi [Turchia]:
Gara 7: P8 (4 punti)
Gara 8: P6 (8 punti)
Classifica Piloti: 12° – 32 punti

“Nella gara tedesca ho avuto un piccolo problema in qualifica e sfortunatamente non sono riuscito a segnare un buon tempo sul giro e sono stato costretto a partire dalla P16. La gara è andata bene: ho optato per una strategia di gomme alternativa e avevo il giusto passo gara, quindi sono riuscito a chiudere in P8, proprio alle spalle di Patrik. È stata un po’ come limitare i danni, abbiamo ottenuto dei punti quindi alla fine ha funzionato. A Singapore ho avuto un problema in qualifica con il force feedback. Non ero soddisfatto del risultato della qualifica, ho chiuso in P15, ma avevo una buona strategia. Grazie a una solida gara ho tagliato il traguardo in P6, portando a casa qualche altro punto”.

*Doppi punti assegnati nella Gara 10

 

Campionato Costruttori:

1. Mercedes AMG-Petronas Esports  382 punti
2. Scuderia Toro Rosso Esports  210 punti
3. Sauber F1 Esports Team             119 punti
4. McLaren Shadow                        101 punti
5. Hype Energy eForce India             99 punti
6. Red Bull Racing Esports Team       81 punti
7. Williams Esports                          69 punti
8. Haas F1 Esports Team                 27 punti
9. Renault Sport Team Vitality          23 punti